Film Critic

 
Gaia Serena Simionati è un critico cinematografico che recensisce, presenta film e modera serate di cineforum con ospiti, registi e attori.

Il 27 e 28 Marzo 2019 presenterò il film IL PRIGIONIERO COREANO di Kim Kiduk nel cinema di via Carlo Goldoni angolo via Leopoldo Cicognara. Vi aspetto dalle ore 20.30 per commenti e discussioni oltre alla mia presentazione.

Il 06 Febbraio 2019 presenterò il film LOVELESS mentre il 06 - 07  Marzo 2019 FOXTROT nel cinema di via Carlo Goldoni angolo via Leopoldo Cicognara. Vi aspetto dalle ore 20.30 per commenti e discussioni oltre alla mia presentazione.


Il 16 e il 17 aprile 2018 curo e sono in giuria del Film Festival di Lugano. Vi aspetto alla proiezione del film Coffee e il Contagio a Cinestar ore 20.00.



72 LOCARNO_The Nest di Roberto de Feo

14 Agosto 2019

Where is my mind? Iniziate con questo https://www.youtube.com/watch?v=5iC0YXspJRM

Se una scenografa si chiama Bocca, può davvero lasciare a bocca aperta nel costruire - ricostruire gli interni di una villa, quella all’interno del Parco Regionale La Mandria nei pressi di Torino, detta dei tre laghi, dove è stato girato The Nest?

72 LOCARNO_Terminal sud di Rabah Ameur-Zaïmeche

15 Agosto 2019

Terminl Sud è la storia di un ovunque al di sotto del Mediterraneo ma presto, se continua così, anche al di sopra.

72 LOCARNO_The cat in the wall di Mina Mileva e Vesela Kazakova

15 Dicembre 2015


Chi sa cos'è la gentrification alzi la mano. Ecco con questo film se ne spiegano in toto i cardini e i malfunzionamenti.

72 LOCARNO_Maternal di Maura Delpero

11 Agosto 2019


Quando di Maternal rimane solo l'aggettivo

72 LOCARNO_Bergmál Echo di Rúnar Rúnarsson

11 Agosto 2019

ECHO. Siamo un pò tutti Mr Bean. Soprattutto a Natale.

I film islandesi, come gli abitanti, vivono in una sana follia, forse a causa di mancanza di ore solari, se ne inficia l'integrità psico-fisica per toccare l'estrema libertà espressiva. E' il caso di questi 56 ritratti, anzi affreschi per restare in tema artistico, di natura sociologica antropologica sul Natale in Islanda qui narrati. Forse il miglior film artistico passato in concorso.

72 LOCARNO_The Young Observant e il senso giovanile di appartenenza di Davide Maldi

10 Agosto 2019

Interessante opera, The Young Observant -  in italiano L'Apprendistato - quella di Davide Maldi, seconda parte di una trilogia sulla gioventù, dopo Frastuono.

72 LOCARNO_Nimic di Lanthimos

09 Agosto 2019

Come fa un uomo in 11 minuti e 36 secondi a cambiarti radicalmente la giornata, lo stato d'animo, i pensieri? Se fossi una sonda mi inserirei nel cervello di Lanthimos per verificare con periscopio i suoi bizzarri e distopici andamenti sinoptici.

72 LOCARNO _7500 di Vallrath

10 Agosto 2019


Utile per chi vuole fare un corso di pilotaggio in cockpit, veloce e gratis, 7500 è il numero tra tutti che alcun viaggiatore vorrebbe mai sentire nominare da un pilota mentre è in volo.

72 LOCARNO _ 3 2 1 via _Cronofobia

08 Agosto 2019

Come to Locarno. DO THE RIGHT THING !!! Parola di Spike Lee.

Come diceva Spike Lee nel 1989 con il suo film, ora in pre-apertura
a Locarno, si da il via alla 72esima edizione del festival svizzero. Nonostante sia quasi ottuagenario, il più amato festival ticinese si mantiene in forma con il suo mega schermo, la piazza con 8.000 presenze, la libertà di programmazione, sorprese e camei, autori internazionali e giovani cineasti, con una nuova direttrice donna: Lili Hinstin e molti incontri, a tu per tu con star del calibro di Ilary Swank.

Broken di Mohammed Alatar_ "The Apartheid wall"

01 Agosto 2019
 
DI ISRAELE IN PALESTINA, DELLA SERIE...  QUANDO LA STORIA ANZICHE' PROCEDERE TORNA INDIETRO

If International Law was as strong as the Wall, there wouldn’t be one!
                                                               Il produttore Stefan Ziegler



The quake di John Andreas Andersen

15 Luglio 2019 

Oslo. 1904. Magnitudo 5,4 della scala Richter. Uno dei terremoti più devastanti colpì la città. Oggi come allora, dopo la strana morte di un ex collega mentre faceva delle ricerche in un tunnel, il geologo Kristian Eikfjord scopre che la città sarà presto l'epicentro di un terremoto ancora più violento di quello che la colpì nel secolo precedente.

Grande Bruttezza_La forza di un lifting a un muscolo che spesso non è il cervello!

10 Giugno 2016

Le grandi mancanze della “Grande Bellezza”
Io sono un'artista. Non ho bisogno di spiegare un cazzo.
                                                          
Talia Concept


Hotel Artemis_Homo Homini Lupus

25 Luglio 2019

Homo Homini LUPUS Ovvero la Fiera delle Banalità

E' vero che Artemide, meglio nota dai latini come Diana, era la dea della caccia e guerra.
E' vero che il pianeta langue.
E' vero che l'uomo se potesse ucciderebbe l'uomo, ma tutte queste tautologie assieme sono troppe. E rendono l'hotel della guerra, velato simbolismo, non si capisce se ironico o provocatorio, un diallelo che sfocia in truismo.

La vita Invisibile di Euridice Gusmão

25 Luglio 2019


L'INELUTTABILITA' DI ESSERE DONNE IN UN MONDO MASCHILISTA

Diretto da Karim Aïnouz e sceneggiato da Murilio Hauser, La vita invisibile di Euridice Gusmão racconta la storia di due sfortunate sorelle. Euridice ha diciott’anni, suona il piano e vuole una carriera di pianista, mentre Guida di venti accarezza un sogno romantico di un grande amore. Ambientato nella Rio de Janeiro del 1950, città che rimane solo nello sfondo, in quanto la pellicola è girata quasi sempre in interni claustrofobici e poveri, si narra il non ruolo delle donne, gestite da un padre padrone, prepotente e burbero.

Hakuna Matata e il Re Leone di Jon Favreau

10 Luglio 2019


Come potrebbe essere l'infanzia, cresciuti come orfani ed esiliati, da un suricato e un facocero? Di sicuro non priva di traumi e certamente riuscendo ad imparare alla svelta come il cerchio della vita sia qualcosa da cui non si può prescindere. Vita, morte, rinascita sono parte del gioco e Simba, il leoncino protagonista, con la forza dell'amicizia e dell'amore, riuscirà a riprendersi ciò che era suo e a vendicare la tragica scomparsa del padre, il re Mufasa, ritrovando l'amata Nala.

Midsommar di Ari Aster - I corvi volano a schiere, le aquile da sole

15 Luglio 2019

Partiamo dal meglio. Il punto di vista espressivo. In tal senso il film si distingue infatti per una certa visionarietà alimentata anche grazie all'ottima direzione della fotografia di Pawel Pogorzelski.

Mademoiselle di Park Chan-wook

16 Luglio 2019

Corea. Anni 30.  Visi femminili eburnei e pallidi come porcellane pregiate fin de siècle. Colonizzazione giapponese. Queste le coordinate spazio temporali visive di questo meraviglioso racconto ispirato da Ladra, il romanzo bestseller di Sarah Waters, trasferendone però la storia dalla Londra del 1862 al sud est asiatico.

Serenity di Steven Knight

10 Lug 2019

Serenity lavora sul doppio e sul suo contrario. Sul libero arbitrio e sulle scelte di ciascuno o del destino. Un film che evolve come fa spesso la vita, quando si arrota su decisioni che vengono poi rigirate come lo spiedino di un kebab.
Girato nell'isola che non c’è, Plymuth, un pò surreal, un pò Magritte, confonde lo spettatore, in modo onirico, con splendidi tuffi negli oceani, sterminate visioni di azzurri e cerulei, paradisi della non esistenza sfociando in un complesso philosophical thriller.

Call me by your name di Luca Guadagnino. Enigma di un pomeriggio d'autunno dove l'anima non ha sesso

25 Gen 2018

God definitely exists and strongly appears in an epiphanic rare 212 minutes in #Call me by your name
Consiglio preliminare.
Per la vostra salute emotiva e una felicità intrinseca, prima di leggere impostate questo sottofondo: https://www.youtube.com/watch?v=Sa07NDPRQuc

Dentro Caravaggio _ solo il 27 28 29 maggio

22 Maggio 2019

Dentro Caravaggio, distribuito da Nexo Digital, guida gli spettatori attraverso una lettura originale e accurata delle opere e della vita di Michelangelo Merisi (1571-1610). Diretto da Francesco Fei, prodotto da Piero Maranghi e Massimo Vitta Zelman con Marco Colombo e Francesco Melzi d’Eril è una produzione di Italia Classica, Skira Editore, Adler Entertainment.

#Rassegna Cinema Ebraico Israeliano #Cineteca Oberdan

04 Maggio 2019

Credo nei miracoli, ma il miracolo che amo di più e il caffè istantaneo      
                                                       
Laces


Si è aperta sabato 04 maggio, come avviene ormai da dodici anni, l'interessante rassegna di film ebraici e israeliani alla Cineteca Oberdan di Milano, la cui qualità di scelte da parte della direzione con Matteo Pavesi è da sempre una garanzia di successo, dovuto a sensibilità e passione.

Takara_ La notte che ho nuotato

15 Dicembre 2018

Solitudine, silenzio, poesia: organigramma quotidiano della vita d’artista.

Takara disegna. Takara fotografa. Takara tace. Takara osserva.
Chi se non un artista in nuce, ci vogliono narrare i due registi, in questo poetico ritratto di crescita di un bambino, totalmente a suo agio nell'universo nipponico e innevato dei grandi. Daniel Manivel e Kohei Igarashi compiono un atto perfetto di documentazione di crescita e creazione.

Dumbo: un capolavoro di umanità e accettazione delle differenze

27 Marzo 2019

L'ELEFANTINO rivisto da Tim Burton nella storia commovente di una diversità, intrapresa verso l'accettazione e l'originalità.

Les Invisibles

28 Marzo 2019

Il mondo visibile dei non visibili

L'universo si divide in due. Quelli che danno e quelli che prendono. Quelli che aiutano e quelli che sono aiutati. Spesso i secondi nemmeno si accorgono dei primi.


The Net. Il prigioniero Coreano di Kim Ki-duk

23 Settembre 2015

"Più forte è la luce, più grande è l'ombra"  

Non v'è dubbio che nelle opere di Kim Ki-duk, eccelso, potente, sorprendente regista sud coreano, per i pochi che ancora non le conoscono, si registri la presenza di Dio. Dio in quanto idea, che vive in forma, spirito e materia assieme. E' li.

13 FESTA di ROMA_Green Book

25 Ottobre 2018

GREEN BOOK
di Peter Farrelly


"Genius is not enough. It takes courage to change the people’s soul".
 

Quando c'è bellezza, sensibilità, eleganza, ironia, professionalità, cultura, simpatia e un pò di umanità allora si toccano i vertici.




La casa di Jack di Lars Von Trier

25 gennaio 2019

Che tortura..

Cosa può creare il fallimento di una scelta universitaria solo Dio lo sa: frustrazioni enormi, senso di onnipotenza, disturbi ossessivi compulsivi, un maniaco, persino un serial killer. Si perchè se Jack avesse fatto architettura invece di ingegneria tutto sarebbe cambiato, assecondando anzichè comprimendo, lo sviluppo della sua parte artistica.
 

Tintoretto al cinema. Un ribelle a Venezia di Pepsy Romanoff

20 Febbraio 2019

Tintoretto: il primo THINK BIG della storia dell'arte!

Jacopo Robusti (Venezia 1518/19 - 1594) meglio noto come Tintoretto, sarebbe davvero e giustamente felicissimo  oggi,  a cinquecento anni dalla sua nascita, di vedersi finalmente celebrato come uno dei giganti della pittura europea del XVI secolo, dopo tutto quello che ebbe a soffrire per affermarsi.


Captain Marvel_ Un pò Visitors. Un pò Wonderwoman

05 Marzo 2019 

Stupore e meraviglia
Un pò visitors, un pò wonderwoman: nostalgia anni 90

Captain Marvel è proprio, come dice il nome, una meraviglia. Di visioni, di scene, di dialoghi, di scorci fotografici. Chi avrebbe mai detto che da un fumetto immobile potesse nascere tutto questo: pianeti interstellari, donne al potere, corpi invincibili, pugni di fotoni. Proprio fantascienza. Soprattutto per la parte: donne al potere.

Il professore e il pazzo di P.B. Shemran - Farhad Safinia

15 febbraio 2019

Come creare il primo dizionario della storia Inglese?

Basta assoldare carcerati, volontari e chiunque ami leggere e non abbia molto da fare. Per quanto assurda, curiosa questa è una sceneggiatura particolarissima, dove bene e male sembrano convergere come un vetro che è sia concavo che convesso al tempo stesso.

71 Locarno Film Festival_BlacKkKlansman

05 Agosto 2018

BlacKkKlansman (PG) di Spike Lee
Stati Uniti·2018·DCP·Colore·135'·v.o. inglese

Il razzismo è tutta questione di Testa. Di capigliatura. O di C..o! Che a volte coincidono. Sembra che la storia si ripeta sempre. Ed è questa cronologica ripetizione di cazzate che interessa a Spike Lee, oltre che a Vico. 

Geniale e tragicomica visione del regista afro-amerIcano sulla pochezza dell'uomo (bianco), Trump incluso, in rapporto alle sue debolezze, paure e inferiorità.

 

13 FESTA di ROMA_Cafarnao

25 Ottobre 2018

Cafarnao
di
Nadine Labaki


"Quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafarnao, sulla riva del mare".   
Forse servirebbe ancor oggi uno o più dei suoi Miracoli!




75 Venezia Film Festival_The Favourite di Lanthimos

30 Agosto 2018

Power games: Never underevaluate a blonde!

Uscito da un quadro di Francesco Mazzola, molto più noto come Parmigianino, con un uso inesorabile, elegantissimo e convesso del grandangolo, come lo stesso autoritratto allo specchio di Vienna, il film di Lanthimos, parla dei giochi di potere tra tre donne, intervallando piani sequenze elegantissime in una carrellata di grandi dipinti d’epoca.

Nos Battailles di Guillaume Senez

22 gennaio 2019


Nos battailles è un film forte e coraggioso che tiene incollati fino alla fine e sviluppa una sorta di tensione da thriller, anche senza il morto. Diretto da Guillaume Senez e sceneggiato dallo stesso con Raphaëlle Descpleschin è stato presenatto alla Semaine de la Critique del Festival di Cannes 2018.

The vanishing - Il mistero del faro di Kristoffer Nyholm

20 gennaio 2019

Nessun uomo è un'isola

Nessun uomo è un'isola», scrisse John Donne, perché «quando la campana suona, essa suona anche per te».
Citando oltre a Donne, Sartre, “l’inferno sono gli altri,” in un sunto Nyholm riesce attraverso Gerard Butler, Peter Mullan e Connor Swindells a dare vita al dramma della follia, della paura dell'altro con The vanishing in uscita il 28 gennaio per Notorius Pictures.

L'uomo dal cuore di ferro di Cedric Jimenez

13 gennaio 2019

Il cervello di Himmler si chiama Heydrich

Meglio noto come il “Macellaio di Praga”, Reinhard Heydrich, fu il più crudele gerarca nazista del Terzo Reich. il pluripremiato romanzo HHhH di Laurent Binet ne narra l'incredibile storia vera. HHhH è l'acronimo del tedesco Himmlers Hirn heißt Heydrich, cioè «il cervello di Himmler si chiama Heydrich» , a cui si è ispirato questo film.


Degas: Passione e perfezione di David Bickerstaff

22 gennaio 2019


Un esperto di cavalli, ballerine e


L’arte non è ciò che si vede ma ciò che si fa vedere agli altri


In uscita al cinema solo il 28 29 30 gennaio per Nexo Digital per gli appassionati di Degas un documento su vita, opere nella grande mostra tenusati al Fitzwilliam Museum di Cambridge nel 2018.


74 VENEZIA _ Foxtrot

02 Agosto 2017


“La guerra non restaura diritti, ridefinisce poteri”.
Hannah Arendt



Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia.
Otto von Bismarck



If Beale Street could talk di Barry Jenkins

14 Gennaio 2019

Se la strada potesse parlare... direbbe che l'amore ti ha portato qui.

Per far felice qualcuno di sensibile basta davvero poco. In questo caso l'ascolto di Eros di Nicholas Britell, tema ricorrente del film Se la strada potesse parlare, con tutto il resto della colonna sonora come avviene anche con Philia, contribuisce molto all'agape generale di cui parla la pellicola, per cui, per leggere oltre, in modalità "feel good" , consiglio il sottofondo di u tube qui.

https://www.youtube.com/watch?v=iv1XwgVNgtk





L'agenzia dei bugiardi di Volfango de Biasi

14 Gennaio 2019

Lo sapevate che esistono delle aziende che vivono fornendo alibi per le menzogne dei loro clienti? Ecco, io ne ero all'oscuro. L'agenzia dei bugiardi, assieme a Alibi.com (2017), suo remake, una commediola francese che si basava proprio su questa notizia, ce lo hanno fatto conoscere.


Mi obra maestra - Il Mio Capolavoro di Gastón Duprat

08 Gennaio 2019

"Non parlare a meno che tu possa migliorare il silenzio"
                                                    Anonimo Cinese


In the aisles_Un valzer tra gli scaffali di Thomas Stuber

08 Gennaio 2019

Un film poetico che narra dinamiche emotive raccolte, come in una bolla lunare, all'interno di un supermercato all'ingrosso della Germania dell'est.
Non vale la pena dire troppo in film del genere. Più si dice e meno poetici si diventa; è molto meglio lasciar parlare le piccole scene, i piccoli scambi di parole, i grandi momenti musicali di questa intensa pellicola.

Come in una colonia lunare, con gli stessi toni di grigio e ombre, il supermercato all'ingrosso in cui è ambientato il film, vive di vita autonoma e diviene quasi un personaggio superpartes.


La Notte dei 12 anni di Álvaro Brechner

18 Dicembre 2018

«O bailan todos, o no baila nadie.»
(Slogan dei Tupamaros)

« Chi compie viaggi esteriori cerca la completezza
nelle cose, chi si dà alla contemplazione interiore
trova la sufficienza in se stesso. »
Lieh Tzu, IV, 51





Vice di Adam McKay

13 Dicembre 2018

Dick Cheney: l'antieroe, un pò Macchiavelli, un pò Shakespeare.

Intelligente critica al vice presidente più subdolo del mondo. Il vero racconto intimo e pubblico, oltre che famigliare del più potente vice della storia degli Stati Uniti e di come le sue politiche abbiano ahimè cambiato il mondo. In peggio!


7 Uomini a mollo

07 Dicembre 2018

di Gilles Lellouche

I 7 adorabili sfigati e la loro capacità di comunicare; vale il motto della Comédie-Française: Simul et singulis (essere insieme ed essere sé stessi).

 


10 giorni senza la mamma di Alessandro Genovesi

22 gennaio 2019


10 giorni senza la mamma è una comica conferma di come una sceneggiatura curata possa produrre risultati esilaranti.

36 TORINO_ All the best

02 Dicembre 2018

Lucia Mascino è la madrina del festival di Torino che si è svolto dal 23 novembre al 01 dicembre 2018. Donna, attrice di teatro e cinema pluripremiata in Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini, recita in Habemus papam (2011) di Nanni Moretti e La pelle dell’orso (2016) di Marco Segato prediligendo la qualità alla quantità.

Vediamo quali i film più sorprendenti di questa trentaseiesima edizione di Torino film Festival.




36 TORINO_Pity di Babik Makridis

26 Novembre 2018


LA PARTITA A SCACCHI

Quanto necessita l’uomo del senso di compassione? 



36 TORINO FILM FESTIVAL Loveless di Andrey Zvyagintsev

22 Novembre 2018


C'è da dire che questi russi sono proprio potenti. Basti pensare all'altro capolavoro dell'anno TESNOTA e a questo di Andrey Zvyagintsev, che lascia basiti e attoniti. Altro che Woody Allen!!!

GET SOCIAL
  • Facebook
  • Facebook
  • Facebook